Dettagli prodotto

0 Rating
€ 15,00
In Stock
Immagini e commenti storici. - A cura di Raffaele Girlando
Con spedizione Italia per € 2,90

 Questa è una piccola storia dell'Artiglieria Italiana, che comprende due parti: nella prima, prende le mosse dalle vicende delle famose Volòire, le Batterie   acavallo del Regio Esercito volute da Alfonso Ferrero marchese di La Marmora allo scopo di creare un Corpo speciale di Artiglieria che andasse sempre al     galoppo e, giunto sul campo di battagtlia, ponesse i pezzi in batteria sulle prime linee ed iniziasse immediatamente il fuoco. La prima batteria ebbe il suo     battesimo il 9 aprile 1848 e, da allora l'Artiglieria a cavallo italiana si è battuta su tutti i fronti ed in tutte le guerre, schierata nei ranghi del Regio Esercito è   stata in Africa Settentrionale ed in Russia arricchendo il medagliere dell'Artiglieria italiana. Nella seconda parte, si narrano le vicende dei Semoventi   italiani,   una geniale creazione della nostra Artiglieria che tanto filo da torcere diede agli alglo-americani in Africa Settentrionale ed ai tedeschi in Italia fino a   concludere la sua gloriosa storia dopo l'8 settembre 1943 fedele al suo motto "Sempre e dovunque" un motto rispettato già il primo marzo 1896 sul campo di   battaglia di Adua.  

 Pagine 102 ill. b/n e colore Formato 17x24cm Legatura in brossura - copertina plastificata edizione 2007

Raffaele Girlando
17x24 cm
102
brossura - copertina plastificata
b/n e colori
9788895038045
2007

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Autenticati per poter scrivere una recensione. Accedi