Availability: Disponibile

Luftwaffe – L’Aviazione Militare Tedesca 1933 – 1940

 78,90

All’inizio della guerra la Luftwaffe fu padrona dei cieli, ma gli errori commessi poi, anche nella scelta di quale tipo di aerei costruire e la loro utilizzazione, portò al suo lento e inevitabile declino. Ciò nonostante, la Luftwaffe produsse il maggior numero di assi di tutti i tempi.

Formato: 21×28 – pagine: 472, interamente illustrato con immagini dell’epoca – brossura copertina plastificata con alette

Categoria:

Descrizione

Con la fine della prima guerra mondiale e la firma del Trattato di Versailles nel 1919, la Germania Imperiale cessò di esistere e nacque la Repubblica di Weimar.
Nel 1933 il Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori (NSDAP) vinse le elezioni e nacque il Terzo Reich.
Due anni più tardi, il Trattato di Versailles fu ricusato dal governo di Hitler ed il Reichswehr divenne la Wehrmacht, composta dall’esercito (Heer), dalla marina da guerra (Kriegsmarine), e in seguito anche da un’arma aeronautica, la Luftwaffe.
Sebbene la nascita della Luftwaffe fosse ufficialmente annunciata nel 1935, in realtà la Germania aveva cominciato a preparare ed organizzare la sua aeronautica da guerra ancor prima che il partito nazista arrivasse al potere.
Quando nacque ufficialmente la Luftwaffe, il comando fu affidato ad Hermann Göring.
Vediamo, quindi, come fu possibile per una nazione sconfitta riuscire a creare in poco tempo una potente e temuta arma aerea, e con quali mezzi essa dominò gli spazi aerei dell’Europa centrale prima di subire le pesanti sconfitte nei cieli d’Inghilterra, in buona parte dovute alla mancanza di grossi aerei adatti al bombardamento a lungo raggio e ad una caccia che avesse sufficiente autonomia per proteggerli adeguatamente.

Informazioni aggiuntive

Autore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.